IL 900 A FORLI'

forum dedicato ai passionisti e professionisti della fotografia

27/03/2020 15:40:31
Guarda il profilo utente di rodolfo
Totale Interventi 1006
TAGLIAFERRI RODOLFO

IL 900 A FORLI'

Molto probabilmente, chi "orbita" su Esplorazioni Urbane, mi conosce come fotoamatore, al quale piace andar per Ville, sanatori, ex ospedali etc, etc...Niente di più sbagliato.

Ho sempre sperimentato, prima in analogico sviluppando e stampando in proprio il B/N, sperimentando viraggi seppia o blu' parziali o totali...la solarizzazione...le "tamponature" e quant'altro mi potesse aiutare nella manipolazione dell'immagine...sono stato uno dei primi fotoamatori a fotografare con la diapositiva in B/N... e con l'avvento del digitale mi sono accostato alla POLAROID. Il supporto della polaroid "sopportava" al momento dello sviluppo una vera e propria manipolazione...questo nuovo modo di trasformare graffiando l'immagine mano mano che fuoriusciva dallo sviluppo mi riportava indietro nel tempo, quando in camera oscura attraverso lo sviluppo piano piano fuoriusciva allo stesso modo l'immagine stampata su carta."Fallita" la polaroid è subentrata la IMPOSSIBLE...in effetti nome più cogeniale non si poteva trovare; i risultati che venivano fuori dal supporto che andava sviluppandosi era talmente imprevedibile che era IMPOSSIBILE fare una diagnosi sull'immagine finale e sopratutto non permetteva più la manipolazione che veniva esercitata sullo sviluppo..

Nel frattempo ero diventato socio del POLASER, una associazione nazionale che adoperando il supporto POLAROID prima e quello imprevedile delle IMPOSSIBLE dopo, operava sul territorio nazionale e non solo con mostre di tutti i soci.

Forl' organizzò al museo di San Domenico una grande mostra sul NOVECENTO, noi del gruppo Polaser fummo invitati a partecipare. Ai soci venne data una location da fotografare, naturalmente del periodo razionalista..a me toccò di riprodurre con la IMPOSSIBLE la TORRE FIAT a Marina di Massa.

 

L'immagine sopra riprodotta ( non rende giustizia all'originale) fu giudicata da tutti i soci partecipanti e non solo, la PIU' BELLA in assoluto della mostra, per i colori espressi e per la "composizione" effettuata.

"Abbasso" la vanita'!!!!