concorso fotografico exarea

L’associazione Culturale Feudo Ron Alfrè indice ed organizza EXAREA, primo concorso fotografico sul tema della archeologia industriale.

L’idea di realizzare un concorso fotografico dedicato all’archeologia industriale nasce dallo studio dellla piana del fiume Sele, che, in provincia di Salerno, da Battipaglia si estende verso sud fino a Paestum.

Il legame profondo con le nostre radici ci ha portato a studiare ed approfondire la storia antica e recente del nostro territorio, concentrando la nostra attenzione sulla sua vocazione agricola, un rapporto, quello con la terra, che è stato ed è al tempo stesso privilegio, fertilità, ricchezza ma anche fatica, dolore, fallimento.

Dall’inizio del ‘900 fino quasi alla fine del secolo è stata, fra le tante, la coltivazione del tabacco, a lasciare tracce architettoniche importanti. Insediamenti che sono ancora presenti sul territorio in condizioni di abbandono quasi totale ma che conservano intatto il fascino che la storia ha impresso su queste aree che un tempo erano un intenso brulicare di attività umana.

Tutto il territorio, italiano ed europeo, è disseminato da strutture, ora abbandonate, che raccontano la storia del lavoro dell’uomo. Realtà diverse tra loro: le grandi aree urbane connotate da insediamenti industriali abbandonati, ma anche ex aree ospedaliere, stazioni ferroviarie, luoghi altrettanto importanti sotto il profilo storico, antropologico ed economico.

Nasce da queste osservazioni l’idea di EXAREA un concorso fotografico aperto a fotografi italiani ed europei che vuole attraverso la fotografia rendere testimonianza di questo enorme partimonio storico ed architettonico che ha caratterizzato la storia moderna delle nostre società.

View User Profile for Admin

Comments

Comments are closed on this post.